La Critica

Risultati immagini per critica

La Critica patologica è la voce interiore negativa che ci attacca e ci giudica. Ciascuno di noi ha una Critica interiore, ma le persone con scarsa autostima hanno una voce critica più forte e giudicante. La Critica ha molte armi. Tra quelle più efficaci ci sono i valori e le regole con cui siamo cresciuti. La Critica le rivolge contro di noi, paragona come siamo a come “dovremmo essere” e ci giudica inadeguati o “sbagliati”. Risultati immagini per critica
Persone con bassa autostima non si considerano in grado di affrontare ansia, disagi e i rischi che si presentano e usano la critica per gestire sentimenti di ansia, rifiuto, impotenza, vulnerabilità, inadeguatezza.
La Critica offre un sollievo temporaneo.
La Critica ci dice “non ce la farai”, impedendoci così di tentare e rischiare e sbagliare e soffrire.
La Critica ci aiuta predicendo il rifiuto (anticipandolo); in questo modo desensibilizza dalle future ferite.


L’origine della Critica

La critica interna si forma nell’infanzia sulla base delle relazioni con i genitori, altri adulti significativi e modelli di riferimento (parenti, amici, vicini di casa).
“I genitori hanno una grande influenza su di noi e sulla nostra vita e continuano ad esercitarla anche quando, essendo ormai adulti, non ce ne rendiamo conto” (Giusti, 1995).

Immagine correlataNel corso dell’infanzia gli adulti ci insegnano quali comportamenti sono accettabili, quali sono pericolosi, quali sono moralmente sbagliati e quali sono fastidiosi, premiando il comportamento giudicato appropriato e punendo quello inappropriato. Per un bambino i genitori sono la fonte di tutto il nutrimento materiale ed emotivo, perciò, avvertire che c’è qualcosa che in lui “non va” è percepito come un rifiuto e suscita dolore e paura di perdere il supporto dei genitori.
Tutti i bambini crescono con residui emotivi generati da rimproveri, giudizi, ammonimenti e conservano ricordi consci ed inconsci delle circostanze in cui si sono sentiti “sbagliati” o cattivi. È da queste esperienze che trae origine la Critica. Questa cerca di “proteggere” la nostra parte vulnerabile dal dolore e dalla vergogna di “essere meno di quanto dovremmo essere”. Risultati immagini per critica
La voce della critica è quella del genitore interiorizzato che disapprova, ammonisce, è la voce proibitiva che ha modellato il nostro comportamento quando eravamo bambini. Le persone con una scarsa autostima considerano gli errori come un indice di una generale mancanza di valore. La Critica, mentre distrugge la fiducia nelle proprie capacità, portando alla rinuncia, viene rinforzata dal temporaneo senso di sollievo.

L’autostima non consiste solamente nel riconoscere i propri aspetti positivi. Significa anche avere un attitudine all’accettazione e al non giudizio nei confronti di se stessi e degli altri. Risultati immagini per critica
È importante comprendere i bisogni che ci spingono a ricorrere alla Critica (ad esempio evitare la paura del fallimento).
L’autostima non consiste solamente nel riconoscere i propri aspetti positivi. Significa anche avere un attitudine all’accettazione e al non giudizio nei confronti di se stessi e degli altri.

di Nicola Basso

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiama ora!